To top
1 Mag

Il grande dittatore — e non è il film con Charlie Chaplin

storie di ordinaria follia enrica alessi
 
E  alla fine di questo lungo periodo trascorso tra le mura di casa, vorrei fare il mio riassunto delle puntate precedenti. Sono stati giorni pieni che ho impegnato in modo costruttivo, il tempo a disposizione era tanto e mi ha offerto l’opportunità di finire il mio secondo romanzo, di iniziare un progetto editoriale dedicato alla storia della moda e di scoprire risorse personali che non credevo di possedere. Ho cominciato a leggere le favole di Rodari ai bambini, mi sono impegnata a sostenere le raccolte fondi per aiutare gli ospedali e a uno in particolare ho consegnato un centinaio di Prêt-à-bébé per il reparto di maternità e di oncologia: mi sono detta che un sorriso poteva fare comodo in...
Continue reading
10 Apr

Non è un paese per vecchi — e non è il film con Javier Bardem

storie di ordinaria follia enrica alessi
   
Q uanti anni ho? Più di quaranta. Quanti me ne sento? Quindici, sedici. E seppure negli anni continui ad approcciarmi alle cose con lo stesso entusiasmo di un bambino, ogni tanto penso alla mia vecchiaia e francamente, mi preoccupo. Succede che qualche mese fa, durante una cena con la family, faccio una domanda alle ragazze. “Mi chiedevo: quando sarò vecchia…” Giaco mi guarda con un' espressione traducibile in: amore, siamo già sul viale del tramonto. Ma io lo ignoro e vado avanti. “Chi sarà di voi a prendersi cura di me?” So che faranno a gara per assicurarsi la mia custodia: è solo che mi piace sentirglielo dire. “Io prendo papà!” dice Emma toccandolo. “No. No, avevo detto che a papà ci pensavo io.” ribatte Carola. Quindi...
Continue reading
4 Apr

Vita da cani — e non è il film di Mario Monicelli

storie di ordinaria follia
 
I o e Furio siamo in casa da quasi un mese. Abbiamo deciso di rimanere a Viterbo per senso di responsabilità nei confronti delle nostre famiglie e vi dirò questa quarantena forzata non mi dispiace. Finalmente sono riuscita a ritagliarmi del tempo per fare alcune cose che avevo messo in standby da tempo e poi con Furio è difficile annoiarsi: è un uomo pieno di risorse. La clausura ha tirato fuori lo chef che è in lui e il fai-da-te lo tiene impegnato più del solito. L'unica a cui non è cambiato nulla è Frida, la nostra bimba pelosa, che in questo periodo sta approfittando della situazione: non le capita spesso di averci a portata di zampa 24 ore su...
Continue reading
26 Mar

Spy Game — e non è il film con Brad Pitt

enrica alessi storie di ordinaria follia
S eppure Dio abbia creato l’uomo a sua immagine e somiglianza, rischiando di rasentare la perfezione, è anche vero che assemblarlo per primo deve aver inevitabilmente causato qualche difetto di fabbrica. Ad esempio: soglia del dolore praticamente inesistente, forte repulsione per la pulizia del suo habitat, disinteresse per la comunicazione, scarsa attitudine nell’arte dell’improvvisazione — ed è proprio grazie alle pecche strutturali dell’uomo, se poi Dio si è trovato costretto ad aggiustare il tiro con la donna. E sono quasi certa che quando ha progettato la mamma, avesse un grande disegno in testa. Sapeva di poter affidare a lei soltanto le questioni più importanti e le ha concesso il privilegio di partorire con dolore, di pulire la casa, di...
Continue reading
21 Mar

Giorni di tuono — e non è il film con Tom Cruise 

enrica alessi storie di ordinaria follia
 
R icordo che quando giunse il momento di prendere la patente, tutte le mie coetanee  erano eccitate, io no. Sono sempre stata atipica — o atopica come la demartite: mi sono sempre manifestata in modo eccentrico e bizzarro. Non avevo gioito nemmeno per i miei diciott’anni, il fatto di entrare ufficialmente a far parte del mondo degli adulti non mi ha mai entusiasmata. Mi sarei trasformata anch’io: avrei smesso di vivere di sogni, sarei diventata concreta e responsabile e il mio spirito creativo ne avrebbe indubbiamente risentito. A ricordarmi, però, che i sogni è meglio inseguirli con la macchina, fu mia madre, che aveva preso la patente molto tardi e non voleva che ripetessi il suo stesso errore. “Andrai a scuola...
Continue reading
20 Mar

Insieme per caso — e non è il film con Kathy Bates 

enrica alessi storie di ordinaria follia
 
N eanche le mie figlie mi riconoscono più. Dov’è finita la mamma di prima? Quella che alla domanda: “mami, mi spieghi cos’è il Coronavirus?” rispondeva usando frasi che aiutassero a non avere paura? Non c’è più. Se all’inizio la questione riguardava solo la Cina, in breve tempo, il Covid 19 comincia a espandersi e arriva anche in Italia. La situazione è delicata, eppure, nonostante i precedenti, tv e giornali tendono a smorzare i toni, non vogliono allarmare le persone: è il panico il vero nemico. C’è addirittura chi sostiene che sia più letale una normale influenza di questo virus. E invece non è vero. Poco più tardi, l’Italia diventa il terzo paese più contagiato, le regioni più colpite sono al nord, la settimana...
Continue reading
14 Mar

Le Grand Bleu — e non è il film con Jean Reno

enrica alessi storie di ordinaria follia
 
E ra l’estate in cui dal traghetto avevamo visto la tartaruga nuotare in mezzo al mare, l’estate in cui Giaco aveva chiaramente manifestato che, negli anni, la mia vicinanza lo avevo cambiato fino a renderlo intrattabile, era l’estate del 2015: l’estate in cui passammo le vacanze in Sardegna. Ivana, la nostra travel agent, quella che quando mi chiama al telefono dice: ‘ciao carina, ciao blogger’, aveva trovato un albergo poco distante dal centro di Porto Cervo in cui accettavano i cani. La discriminazione tra cani di taglia grande e piccole non mi è mai stata chiara: per quale ragione le direzioni degli alberghi credono che i cani più piccini siano più innocui degli altri? E se per Boy, che è...
Continue reading