To top
5 Nov

The Social Network…e non è il film con Andrew Garfield

enrica alessi storie di ordinaria follia
         
A vederlo da fuori sembra un tempio buddista. Sarà per la struttura imponente, per i balconi dipinti di rosso, per la grande insegna blu che mi dà il benvenuto, ma francamente non so dire perché mi trovo qui. E non so nemmeno chi siano le persone sedute accanto me, a questo tavolo rettangolare circondato da sgabelli con lo schienale di colore azzurro, su cui è impressa una scritta arancio a lettere maiuscole: HACK. Il brusio delle voci, carico di eccitazione, non solo mi contagia, ma mi fa pensare che stia succedendo qualcosa di grosso. Se non fosse per il quadro pieno di fiori che ho di fronte, che trasmette un senso di pace, forse sarei già fuggita. Realizzo di aver...
Continue reading
1 Nov

La morte di fa bella…e non è il film con Meryl Streep

storie di ordinaria follia
 
L e mie amiche mi chiedono spesso perché sia così appassionata di makeup e skincare, e non è facile spiegarlo in due righe. Questa passione è nata quando ero bambina, quando ho iniziato a capire il grande potere del makeup. Guardavo mia mamma truccarsi in bagno,  prima di uscire per andare al lavoro, ed ero incuriosita dai colori che, fino ad allora, avevo utilizzato solo per disegnare personaggi dei cartoni animati, ed ero affascinata dalle sfumature che creavano sulla palpebra, sul viso, sulle guace e sulle labbra. Notavo che la sua espressione cambiava, che i colori si amalgamavano all'incarnato, in un gioco di luci e ombre che mi lasciava esterrefatta. È stato allora che ho capito che quei colori...
Continue reading
19 Ott

The Truman Show…e non è il film con Jim Carrey

enrica alessi storie di ordinaria follia
 
A lla parola Yamamay, mi accasciai tra il primo e il secondo gradino della mia scala. Mi ci vollero dai tre ai quattro secondi per realizzare che stavamo davvero parlando della famosa azienda di intimo, e il fatto che chiedessero a me di fare una foto, mi lusingava moltissimo, avrei accettato a qualsiasi condizione. Mi ricomposi e cercai di frenare l’entusiasmo — senza riuscirci. “Ma è una f****a pazzesca!” “Qui c’è scritto: Yamamay, che da sempre ascolta le donne e comunica con i loro corpi, celebrandone ogni sfaccettatura, lancia la nuova campagna. Un progetto innovativo anche nella concezione dell’immagine, che, per la prima volta senza fotoritocchi, rafforza la coerenza del messaggio: sentirsi bene con il proprio corpo e con il mondo...
Continue reading
14 Set

Fast and Furious…e non è il film con Vin Diesel

enrica alessi storie di ordinaria follia
 
S ono anni che simulo interviste, in cuor mio ho sempre saputo che qualcuno, prima o poi, mi avrebbe fatto domande. E seppure, ogni tanto, abbia pure considerato l’ipotesi di un interrogatorio in commissariato — un giorno di ordinaria follia può capitare a tutti — la verità è che oggi sono i giornalisti a interessarsi a me. E sono certa che la prima cosa che si chiedono è: ma questa da dove arriva? Simulazione. “Chi sei? Cosa fai? Da dove vieni?” “Ciao a tutti sono Enrica Alessi, ho quarantadue anni e sono una scrittrice. Vengo da Chiozza, un paesino di campagna simile a Tara di Via col vento — Rossella O’Hara aveva Tara, io ho Chiozza. Il verde delle campagne, il profumo di erba...
Continue reading
7 Set

Qualcosa è cambiato…e non è il film con Jack Nicholson

enrica alessi storie di ordinaria follia
 
È  passato un anno da quando Zen, il mio referente di Grazia, mi ha concesso il privilegio di avere una rubrica in cui raccontare le mie storie di ordinaria follia.  E succede che — un po’ per il senso del dovere e un po’ per la dedizione nei confronti di un mestiere che amo — decido di sfruttare un pezzetto di vacanza e la stessa Saint Tropez che ha favorito il mio esordio, per scrivere il primo pezzo di stagione: cosa è cambiato da un anno a questa parte?    “Giaco...
Continue reading
6 Lug

Ferie d’Agosto…e non è il film di Paolo Virzì

storie di ordinaria follia
 
P er me è Alessia questo è stato un anno decisivo: io mi sono laureata, lei è uscita con il suo libro in libreria, ma per ciò che riguarda le temperature estive, tutto è rimasto come prima: 40 gradi all'ombra. Chi rimane in città non può fare altro che attrezzarsi di ventilatori, condizionatori e altri rimedi per sopravvivere al caldo, ma l’estate è così: o la odi o la ami. È una stagione che non scende a compromessi, ti mette a dura prova, ma per me è sinonimo di casa. Per chi, come me, vive lontano dalla terra in cui è cresciuto non può non sentirne il richiamo e ad agosto scatta l'ora X. Io e Furio iniziamo il nostro tour estivo...
Continue reading
22 Giu

Orchidea selvaggia…e non è il film con Michey Rourke

storie di ordinaria follia
     
A lessia mi ha dato i compiti estivi: mi ha chiesto di raccontare qualcosa di me, qualche aneddoto della mia infanzia, ma siccome non ho mai appiccato nessun incendio come Melissa, ho deciso di iniziare condividendo una delle mie grandi passioni: la natura. La natura mi ha sempre affascinato, quando scopro qualcosa di nuovo, la domanda che mi sorge spontanea è: "ma come fa a fare tutto da sola?”, insomma, mi fa sentire come un bambino che si sorprende delle cose semplici. Non ho mai coltivato niente, neanche una piantina di basilico, ho sempre creduto di avere il pollice nero, ma da qualche anno a questa parte, mi sono appassionata alle orchidee. Se all’inizio ero una serial killer, un’arma letale che le faceva morire stecchite subito dopo la fioritura,...
Continue reading