To top
19 Nov

Cuori spezzati

not for fashion victim enrica alessi
         
A volte le cose vanno storte, è così e basta. Sprecare tempo con mille domande non le farà cambiare: quando Luca ha lasciato quel cappotto in clinica, ha lasciato anche me. E non so dire se a ferirmi tanto sia la consapevolezza che la sua ex non sia solo ‘una ex’ — come il mio sesto senso suggeriva — o se, piuttosto, la cognizione che non abbia avuto il coraggio di guardarmi negli occhi per dirmi che è finita. Dura scegliere. È stato un miserabile, un meschino, un codardo. Il mio istinto di sopravvivenza vorrebbe riderci sopra: oltre al danno la beffa, ma dopo aver trascorso un intero sabato a piangere, a imprecare, a ripetermi che sono una stupida...
Continue reading
18 Nov

Dal romanzo Prêt-à-bébè – Diario di una mamma pronta a tutto – 4 –

enrica alessi romanzo
         
D opo due anni dalle nozze, non posso fare a meno di chiedermi: ma chi ha detto che il coronamento di un matrimonio sta nella procreazione? Al pensiero di diventare madre mi sento male. Io non sono tagliata per queste cose. A malapena riesco a gestire la nostra casa e la biancheria da lavare e da stirare, immaginati un bambino che gattona per casa con gli stuzzicadenti da infilare nelle prese. Abbiamo Tobia e ci basta. Tobia è il collie che ci hanno regalato un mese prima delle nozze, e quando siamo fuori a passeggio, la gente ci chiede se è cieco perché ha un occhio azzurro e un occhio marrone. Io continuo a lavorare in ufficio e riesco ancora a...
Continue reading
17 Nov

Desperate Housewives – e non è la serie TV con Eva Longoria

storie di ordinaria follia
 
I o lo so che là fuori, da qualche parte, ci sono donne come me. So di non essere la sola a spulciare i volantini di tutti i supermercati della città, alla ricerca di offerte imperdibili. Ebbene sì, lo ammetto: sono decisamente una casalinga disperata. Il mio negozio preferito si chiama Aury, vende detersivi e articoli per la casa. Tutte le volte che varco l’ingresso, vengo investita da un profumo di pulito irresistibile e subito dopo, vengo rapita dalle offerte: quando trovo i miei detersivi preferiti a prezzi vantaggiosi, dentro di me parte un tifo esagerato, come se avessi vinto i mondiali di calcio. Ogni volta che annuncio in tono solenne che devo fare rifornimento, Furio cerca di depistarmi:...
Continue reading
14 Nov

Via col Vento – e non è il film con Vivien Leigh

enrica alessi storie di ordinaria follia
 
A lla parola trasloco, le donne impallidiscono. Non è un caso che questa fobia sfiori solo di striscio il genere maschile — il cui trasloco assomiglia a quello dei film americani: uno scatolone, due al massimo ed è tutto finito — le donne, invece, sono per natura delle accumulatrici seriali e compulsive e disfarsi del loro ‘corredo’ è sempre un dramma. Ciò che pensavo non mi avrebbe mai riguardato da vicino, mi ha colpito in pieno: ho lasciato Chiozza, la mia Tara, mi sono trasferita. Ma siccome sono sopravvissuta, la necessità di raccontare mi impone di condividere la mia esperienza personale. Se gli amici si vedessero nel momento del bisogno, non esisterebbero le ditte di traslochi. La mia si chiama Varini:...
Continue reading
12 Nov

Una serata da dimenticare

not for fashion victim enrica alessi
   
E in un attimo, la disperazione per la presunta fine della mia storia d’amore si dissolve, scompare. Perché Cassandra è in ospedale? Perché Cristina ha riattaccato senza lasciarmi il tempo di chiederglielo? La richiamo, non risponde. Le mani mi tremano. Frugo nella borsa per cercare le chiavi della macchina, ma la frenesia con cui tento di recuperarle non aiuta. I nervi cedono, scoppio a piangere. Porto le dita alla bocca tentando di smorzare i singhiozzi, riprendo fiato e freno le lacrime che ora non ho il tempo di versare. Cassandra ha bisogno di me. Al secondo tentativo, le chiavi collaborano. Mi precipito verso la macchina in punta di piedi, le luci di casa sono spente, Giulio starà dormendo e non voglio...
Continue reading
7 Nov

Dal romanzo Prêt-à-bébè – Diario di una mamma pronta a tutto – 3 –

enrica alessi romanzo
   
C inque anni dopo, la mia camera è quella di sempre. Stesso letto, stesso armadio, stessa scrivania, stesso comodino, stessa bilancia. Io però sono cambiata e il merito è di Giaco. Avere qualcuno vicino che ti vuole bene è il miglior integratore dell’autostima: Giaco è la mia vitamina G. Ho cominciato a fare sport seriamente, ho perso dieci chili e sono pure diventata un’insegnante di spinning. Mi sono diplomata, ho trovato un lavoro da impiegata in un’officina autorizzata Volkswagen Audi e nel weekend lavoro in una pasticceria. E, anche se non ci avrei mai scommesso, da cinque anni io e Giaco siamo una coppia a tutti gli effetti. I suoi genitori stanno sistemando la loro casa di campagna e stiamo...
Continue reading
5 Nov

The Social Network…e non è il film con Andrew Garfield

enrica alessi storie di ordinaria follia
         
A vederlo da fuori sembra un tempio buddista. Sarà per la struttura imponente, per i balconi dipinti di rosso, per la grande insegna blu che mi dà il benvenuto, ma francamente non so dire perché mi trovo qui. E non so nemmeno chi siano le persone sedute accanto me, a questo tavolo rettangolare circondato da sgabelli con lo schienale di colore azzurro, su cui è impressa una scritta arancio a lettere maiuscole: HACK. Il brusio delle voci, carico di eccitazione, non solo mi contagia, ma mi fa pensare che stia succedendo qualcosa di grosso. Se non fosse per il quadro pieno di fiori che ho di fronte, che trasmette un senso di pace, forse sarei già fuggita. Realizzo di aver...
Continue reading