To top
8 Giu

Sing…e non è il film con Buster Moon

enrica alessi storie di ordinaria follia
       
S aggio di musica di fine anno. I bambini che dovranno esibirsi entrano mezz’ora prima dell’inizio dello spettacolo, dopo aver mangiato con l’imbuto — in macchina, durante il tragitto casa-teatro. Ad accompagnarli ci sono genitori, fratelli, sorelle, nonni, e cugini di primo, secondo e terzo grado, che aspettano trepidanti il segnale di uno degli addetti alla sicurezza, per entrare e scatenare l’inferno. Platea e galleria cominciano a riempirsi e nel caos generale, vedo Tilla. Anche Vera, la sua bimba, partecipa al saggio. Corro a salutarla e mi dice che ci sarà anche Claudia. Le ha ceduto uno dei suoi biglietti, perché il nonno ha avuto un contrattempo — in realtà, sappiamo entrambe che non è vero, ha solo gettato la spugna —...
Continue reading
29 Mag

Goal!…e non è il film di Danny Cannon

enrica alessi storie di ordinaria follia
         
S ul vocabolario, alla voce ‘vacanza’, leggo: sospensione di un'attività di lavoro o di studio, spesso in corrispondenza di particolari ricorrenze o festività. E quando ne prenoto una con la mia famiglia, inizio a pensare a tutti i momenti felici che ci attendono, ai ricordi che rimarranno nel nostro cuore — ignorando la certezza matematica che qualcosa andrà storto di sicuro. Marzo 2016, è Pasqua, decidiamo di andare a Monte Carlo. Boy viene con noi. Nell’albergo in cui soggiorneremo, accettano i cani, la famiglia va in vacanza al completo. Arriviamo. Raggiungiamo la reception, seguiti da un carrello pieno di bagagli, Boy abbaia di gioia e tutti, nella hall, si voltano a guardarci. Lo accarezzo cercando di calmarlo, ma nel frattempo, Emma...
Continue reading
29 Mar

Il cavaliere oscuro — e non è il film con Christian Bale

enrica alessi storie di ordinaria follia
 
O gnuno di noi è una luna: ha un lato oscuro che non mostra mai a nessuno. Ma quella zona d’ombra è la stessa che ci affascina, che ci cattura e ci coinvolge. Seppure nella vita vera, la linea sottile che divide il bene e il male sia ben delineata, in tv, diventa quasi invisibile ed è più semplice decidere da che parte stare: io stavo col Libanese. Tutto è cominciato da quel Romanzo Criminale diventato una serie, dove la Magliana e i membri della sua banda mi rubano il cuore per trascinarlo al bar di Franco, nella roulette di Libano e fino al porto di Civitavecchia, spingendomi addirittura a convincere — con due pistole giocattolo — un paio di...
Continue reading
22 Feb

Momenti di gloria…e non è il film con Ben Cross

storie di ordinaria follia
         
S e un anno fa, mi avessero detto che avrei cambiato drasticamente la mia vita, non ci avrei creduto. Vi ricordate quando Enrica vi ha raccontato dell’intervista al chirurgo estetico? Quella che mi disse che ero bellissima, che avevo un viso da copertina, ma che dovevo dimagrire? Bene. Le avevo promesso che ci avrei pensato, ma sono sempre stata in ritardo con tutte le tabelle di marcia della mia vita — la sfortuna cosmica, di solito, non accorcia i tempi — e prendermi cura del mio corpo è sempre stato l’ultimo dei miei pensieri. La verità è che nonostante non sia mai stata magra, mi sono sempre sentita a mio agio con me stessa, anche con trenta chili in più....
Continue reading