To top
2 Ott

Ti ricordi la password?

crem's blog enrica alessi scrittrice
D imentica fortezze da espugnare, ordigni atomici da disinnescare, formule di fusione fredda ed eventuali Protocolli Fantasma: oggi non devi essere un agente segreto per avere a che fare con una password. Ma come nei film di spionaggio, se la perdi o la dimentichi è la fine del mondo. Nella vita vera può assumere un nome in codice, PIN: Personal Identification Number (o più probabilmente: Povero Idiota Non riesci mai a ricordarmi) e un comune essere umano senza particolari responsabilità ne possiede almeno cinque. Quella del telefono, quella del Bancomat, quella della Wifi, quella degli accessi di Instagram e quella per lo shopping su Yoox. La password che ti viene assegnata è un informazione strettamente riservata: non si dice a...
Continue reading
29 Set

Il soprammobile

crem's blog enrica alessi scrittrice
È L'altro giorno riflettevo sui soprammobili, anzi sull'utilità dei soprammobili e non ne ho trovata neanche mezza. Ma perché mai qualcuno dovrebbe inventare qualcosa che non serve a niente? Per definirsi tale, Il soprammobile deve rispondere a 3 requisiti fondamentali: 1. Deve essere figlio di un battesimo, di una comunione, di una cresima, di un Bar Mitzvah o di un matrimonio. Il soprammobile è una di quelle cose che mai ti compreresti, ma siccome qualcuno te l'ha regalata, buttarla via ti sembra brutto. 2. Sotto di lui c'è sempre un centrino a punto fiori traforati. Rigorosamente bianco/panna. - Qualcuno afferma pure di averne visti di nocciola. 3. È vero che tutti lo chiamano soprammobile, ma inizialmente "ei fu immobile". Nel senso che deve...
Continue reading
27 Set

Piccole canaglie

crem's blog enrica alessi scrittrice
È tradizione vorrebbe che fossero i grandi a dire ai bambini cosa fare, ma nella maggior parte dei casi sono loro ad avere il potere - anche quando diresti il contrario. I bambini sono astuti, caparbi, tenaci, e lo sono da subito: da quando stanno nella culla fingendo di piangere solo perché si sono stancati di stare sdraiati. Più gli anni passano, più la situazione peggiora. Col passare del tempo il bambino impara a leggere nelle mente del genitore - manco fosse Mel Gibson in "What Women Want" - intuisce i suoi momenti vulnerabili e comincia a manipolarlo. Non è un caso che giochi sempre con il pongo: per lui siamo morbide palline da spappolare senza pietà. Gli basta guardarti con...
Continue reading
25 Set

Vento di passioni

crem's blog enrica alessi scrittrice
I eri sera ho rivisto "Vento di passioni" - forse per la milionesima volta - ma passato lo stordimento iniziale in cui continuo a ripetere: "Brad Pitt quanto sei bello, Brad Pitt quanto sei bello", vengo assalita da una serie di domande in cerca di risposta. 1. Susannah si fidanzata con Samuel, poi con Tristan, poi con Alfred. Ma io dico: non ce l'aveva una vita al di fuori della famiglia Ludlow? Il Montana è grande, possibile che non trovasse un uomo che non fosse imparentato con loro? 2. I Ludlow sono un po' come i Kennedy: la sfortuna non li ha mai abbandonati. Ma la vera domanda è: quanto era grande la cesta natalizia che gli mandavano le onoranze...
Continue reading
21 Set

Stop alle telefonate

crem's blog enrica alessi
                                                                                                                                  
Stop alle telefonate. Oggi non si chiama più nessuno: è retrò. WhatsApp ha trovato il modo di farti parlare con qualcuno senza disturbarlo. Gli mandi un messaggio vocale e l'altro lo ascolta solo quando può concederti l'attenzione che meriti. Oggi si scrive. Ma tutto deve essere rapido e immediato. E per non girarci...
Continue reading
20 Set

Missione sandali Chanel

Missione sandali Chanel
S e t’innamori di un uomo a prima vista, non puoi correre da lui guardarlo negli occhi e dirgli: “Ehi ciao, sai che mi piaci?” sarebbe troppo diretto, troppo spudorato. Ma con un paio di scarpe è diverso, te lo trovi di fronte e vorresti che fosse tuo all’istante. E chi se ne frega della sfacciataggine. Già lo vedi con la tua lingerie di Victoria's Secret, la tua gonna di Zara, la tua camicia di Vivetta, e la tua borsa di Gucci. Le sole informazioni che ti servono sono scritte nel cartellino che gli sta appiccicato sotto una delle suole: taglia e prezzo. Sulla prima sei anche disposta a chiudere un occhio, ma sul prezzo no: è lui a stabilire se siete compatibili...
Continue reading