To top
7 Nov

Ecco chi è Karl Lagerfeld

not for fashion victim enrica alessi
 
“C   aro Jerôme, come avevo immaginato, il Dress Code non è ancora stato deciso. Per qualche strana ragione, Britney ha preferito lasciare a me questo compito, ma in veste di ospite d’onore, credo che la decisione spetti a te: Cassandra ne sarebbe felice. Non vedo l’ora di sapere quale sceglierai. Aspetto tue notizie A presto Melissa” Sono passati due giorni dall’invio del messaggio e lui non ha ancora risposto, ma dopo la mia prima serata a luci rosse con Luca, ciò che avrebbe dovuto allarmarmi, ora non ha più importanza. E non so dire se il merito sia del bowling, del mio cappotto nuovo o delle mie costole che sembrano guarite all’improvviso, ma sono convinta che il sesso nel nostro rapporto sia un po’ come quella...
Continue reading
24 Ott

L’ospite a sorpresa

enrica alessi not for fashion victim
   
D icesi Dress code: l’indicazione precisa di abbigliamento da indossare in una determinata situazione. Il primo step è superato: ora so cos’è, ma non ho la più pallida idea di cosa abbia deciso Britney per la festa, e questo è un problema. Qualcosa mi dice che quel cancello aperto le costerà molto caro: mi dirà tutto di questo addio al nubilato. Voglio l’organizzazione congiunta che era stata prevista dall’inizio — prima che il cappotto facesse cambiare idea a Cassandra. Mi infilo il pigiama, scendo in salotto, Max mi segue. Ci sdraiamo sul divano ad aspettare Cassandra che è sotto la doccia. Lo abbraccio, lo bacio e il telefono che sta nella tasca della vestaglia vibra. Lo afferro: è Luca. “Come state?” Max mi sta leccando...
Continue reading
19 Set

Maschio o femmina?

enrica alessi scrittrice
I l rettangolo luminoso che sta sul palmo della mia mano, mi ha appena lasciato a bocca aperta. Sento uno strano ritmo nelle vene: credo sia la Marsigliese e il mio corpo brucia dalla voglia di esibirsi in un can-can, ma viste le mie condizioni, mi sembra prematuro. Meglio limitarsi a un grido di gioia: Jerôme mi ha risposto. “Cara Melissa, ti leggo solo adesso, spero che non sia troppo tardi...
Continue reading
27 Giu

Anche io voglio essere ‘L’ amica geniale’

Enrica Alessi romanzo a episodi Not For Fashion Victim
S ono in macchina, sulla via di casa. A tenermi compagnia è il fruscio del cellophane che avvolge la gruccia su cui è appeso il cappotto di Cassandra, pulito e profumato. E tra poco, quando sarà di nuovo tra le sue braccia, tutto tornerà come prima. Non voglio più litigare con lei, non prenderò più nulla dal suo armadio, senza il suo permesso — specie se di Saint Laurent, specie se ‘l’occasione speciale’ prevede di far nascere vitelli di fattori imbranati, che promettono di chiamarti e poi non lo fanno. Non mi importa più nemmeno di Britney. Ho cercato in ogni modo di trovare il suo lato positivo, ma sono arrivata alla conclusione che deve essere un cerchio. Mi avrà anche soffiato l’organizzazione...
Continue reading
23 Mag

Lavanderia cercasi

I eri sera prima di andare a dormire — e solo dopo essermi fatta fracassare da Max la quinta vertebra lombare — mi sono buttata sul mio libro. 50% senso del dovere. 50% senso di colpa. Questa storia del cappotto puzzolente mi porta inevitabilmente al pensiero di profumarlo un po’ e — per osmosi — a volerne sapere di più di Chanel Nº5. Nel mondo, si vende una bottiglia ogni 30 secondi: è incredibile. Tra le tante leggende, una delle più affascinanti racconta che, nel 1919, Coco abbia ritrovato la ricetta di un profumo segreto, rimasta nascosta per secoli. È una storia avvolta dal mistero e, se non fosse per il documento che prova l’esistenza di questa formula, conservato negli archivi di Chanel...
Continue reading
16 Mag

Pizza peripatetica

enrica alessi romanzo Not For Fashion Victim
 
F ingo di concentrarmi sull’arredamento del locale, sui pezzi di design che mi circondano, ma la sola cosa che la mia attenzione riesce a catturare è Britney, che si avvicina al tavolo. Mi guarda sorpresa e si siede. “Ciao Melissa, che ci fai qui?” Pensa, ti stavo facendo la stessa domanda. “Io sono la migliore amica di Cassandra.” dico fiera. “Allora sei tu la persona che stavamo aspettando.” Riesce a fare la prima donna sempre e comunque, anche quando ricopre il ruolo di amante, forse dovrebbe tenere dei corsi di autostima, e rabbrividisco al pensiero che potrei averne bisogno. “Quindi vi conoscete?” le chiede Tommaso. Ma prima che possa rispondere, Cristian ci raggiunge al tavolo con penna e taccuino. “Volete ordinare?” ci chiede. Sì grazie. Prima, però, vorrei...
Continue reading