To top
16 Mag

Pizza peripatetica

enrica alessi romanzo Not For Fashion Victim
 
F ingo di concentrarmi sull’arredamento del locale, sui pezzi di design che mi circondano, ma la sola cosa che la mia attenzione riesce a catturare è Britney, che si avvicina al tavolo. Mi guarda sorpresa e si siede. “Ciao Melissa, che ci fai qui?” Pensa, ti stavo facendo la stessa domanda. “Io sono la migliore amica di Cassandra.” dico fiera. “Allora sei tu la persona che stavamo aspettando.” Riesce a fare la prima donna sempre e comunque, anche quando ricopre il ruolo di amante, forse dovrebbe tenere dei corsi di autostima, e rabbrividisco al pensiero che potrei averne bisogno. “Quindi vi conoscete?” le chiede Tommaso. Ma prima che possa rispondere, Cristian ci raggiunge al tavolo con penna e taccuino. “Volete ordinare?” ci chiede. Sì grazie. Prima, però, vorrei...
Continue reading
9 Mag

La cena per farli conoscere

Enrica Alessi romanzo Nor For Fashion Victim
“C iao Jérôme, Come stai? Ti scrivo, perché voglio sollevarti dalla pressione che posso averti messo nell’ultimo periodo. Ci tenevo a dirti, che il tuo autografo è passato in secondo piano, ora ho un problema più grave da risolvere — anzi due — entrambi riguardano Cassandra. Sono la migliore amica peggiore del mondo. Il mio cane ha ingoiato il suo libro, grazie a me il suo cappotto puzza di stalla — l’ho indossato per fare nascere un vitello — e i miei occhi hanno visto quello che non volevano vedere: il suo fidanzato la tradisce con la mia collega. Alfred Hitchcock era quello della finestra sul cortile, io sono quella del parabrezza sul cortile, e i miei protagonisti sono Danny De Vito e Britney...
Continue reading
2 Mag

La Vita, l’ Amore e le Vacche

Enrica Alessi romanzo Not For Fashion Victim
P archeggio la macchina davanti alla clinica e sono felice: oggi, sono arrivata prima di Britney. La sua auto non c’è ancora, è lì: nel mio abitacolo, mentre tengo le mani sul volante, mi concedo un momento di piacere. Pensa a quanto sarebbe bello se non avesse sentito la sveglia, se non avesse avuto tempo di truccarsi, e si presentasse ugualmente in ritardo e in tuta: la sua immagine da femme fatale sarebbe rovinata per sempre. Ma certe fortune non capitano tutti i giorni, e nemmeno tutte insieme. Scendo dall’auto e mi dirigo verso la clinica, forse il collega di Roma è già arrivato, e io non vedo l’ora di conoscerlo. I miei Ugg fanno un po’ schifo, ma tutto il...
Continue reading