To top
10 Ago

Quando il sole ti scotta, ci pensa Australian Gold

 
L e ferie sono arrivate. L'ufficio è chiuso e io sono pronta a tornare in vacanza, questa volta in formazione completa: con papà. La località è segreta. Mitch non ha voluto sentire ragioni: si è rifiutato di farmi sapere la destinazione della meta estiva. Era l'ultima cartuccia rimasta per impedirmi di invitare amici in vacanza. Lui preferisce stare solo con la sua famiglia, e un po' lo capisco: solo noi riusciamo a sopportarlo. Dopo il lungo viaggio bendata fingendo di giocare a mosca cieca per non allarmare i bambini, arriviamo in un resort in mezzo al nulla: è magnifico. Ci infiliamo i costumi e corriamo verso la spiaggia. So che dovrei essere felice di stare qui a rilassarmi, ma gli scugnizzi da inseguire...
Continue reading
27 Lug

Anche l’abbronzatura è per sempre con Australian Gold

E d eccole: le scale del mio ufficio. Di certo non sono ripide come quelle di Positano, ma sono senza dubbio più dolorose. Sono ufficialmente tornata al lavoro e stamattina credo sia meglio prendere l’ascensore. Entro, spingo il terzo piano e mi conforto tenendo le braccia al petto, pensando che una delle cose di laggiù è venuta con me: la mia splendida abbronzatura. Apro la porta dell'ufficio e c'è un freddo terrificante. Ma chi ha acceso l'aria condizionata? Chi può farmi questo? Lei è una nemica della tintarella. E lì ad aspettarmi: Bianca e Chiara – di nome e di fatto. “Ciao ragazze!” dico entusiasta cercando di camuffare quel senso di malinconoia, tipico di chi è appena rientrato dalle vacanze....
Continue reading
13 Lug

I capelli brillano come il sole con Australian Gold

D opo quattro giorni di vacanza senza guerre intestine, decido che i bambini si meritano un regalo. Camilla va dritta verso i peluche, Giacomo si dirige al reparto macchinine. Mentre usciamo dal negozio, baciati dalla luce del sole, Camilla stringe il suo nuovo amico tra le braccia, poi dice: “Mamma i tuoi capelli sembrano di paglia!” Avrei preferito un: mamma ti voglio bene, sei la mamma più brava del mondo, il peluche è spaziale. O anche solo grazie, ma Osho una volta ha detto: ricorda, non sei solo nella ricerca della verità, anche la verità sta cercando te. E la mia deve avermi trovato. In effetti lo sanno tutti che i bambini sono la bocca della verità. Il problema è che la loro...
Continue reading
29 Giu

Il profumo dell’estate di Australian Gold

P are che separarmi dai miei prodotti abbia salvato la love story di Bianca. E con quel bel colore dorato sembra anche più sicura di sé. La collezione è stata consegnata dopo il suo ritorno dall’Elba e ora tocca a me una settimana di vacanza. Dicesi vacanza: periodo di libertà dal lavoro o dagli obblighi scolastici spesso in coincidenza delle ferie estive. La mia si chiama settimana al mare con i bambini, ed equivale alla perdita totale di ogni tipo di libertà – e l'annientamento del sistema nervoso. Credo esista un selettore genetico che tiene vivi solo i bei ricordi, o non saprei spiegarmi dove trovo il coraggio di prenotare per l’anno successivo, e addirittura di desiderare che arrivi...
Continue reading
15 Giu

I segreti dell’abbronzatura perfetta secondo Australian Gold

B ianca allunga la mano per afferrare la borsa di prodotti che le sto porgendo, ma nei suoi occhi non vedo la gioia di chi ha appena ricevuto un regalo. Cosa diavolo le prende? Mi sono appena separata dai miei must-have, e questa nemmeno mi ringrazia? “Senti capo, non prendertela, ma io non so neanche cos’è la melanina…” In effetti, a vedere la sua carnagione, mi viene il dubbio che ne sia sprovvista. Credo sia comunque il caso di chiarirle questo punto. “Tesoro, la melanina è una sostanza pigmentata prodotta dalle cellule della nostra pelle quando si espone al sole, e serve proprio a difenderla dai raggi solari. Più ti esponi al sole, più produci melanina, e più ne produci, più la...
Continue reading
18 Mag

Quale sarà il suo segreto?

S e c'è una cosa che proprio non sopporto è la totale assenza di organizzazione. Qualcosa deve essere andato storto durante il concepimento dei nostri figli, perché condividere una casa con tre pazzi scatenati che non hanno idea di cosa siano ordine e precisione, è difficile per una come me che ama tenere tutto sotto controllo. Giacomo ha solo quattro anni, l'alibi della tenera età in parte lo scagiona. E forse anche a Camilla è concesso uno sconto di pena: ha sette anni ed è ancora piccola. Ma Michele, mio marito, lo condanno per direttissima. Tutti gli amici lo chiamano Mitch, come Mitch Buchannon di Baywatch, per il fisico scolpito che si nasconde sotto la sua mise abituale da direttore di banca. E...
Continue reading