To top
10 Ago

Quando il sole ti scotta, ci pensa Australian Gold

AUSTRALIAN GOLD

 

L

e ferie sono arrivate. L’ufficio è chiuso e io sono pronta a tornare in vacanza, questa volta in formazione completa: con papà. La località è segreta. Mitch non ha voluto sentire ragioni: si è rifiutato di farmi sapere la destinazione della meta estiva. Era l’ultima cartuccia rimasta per impedirmi di invitare amici in vacanza. Lui preferisce stare solo con la sua famiglia, e un po’ lo capisco: solo noi riusciamo a sopportarlo. Dopo il lungo viaggio bendata fingendo di giocare a mosca cieca per non allarmare i bambini, arriviamo in un resort in mezzo al nulla: è magnifico. Ci infiliamo i costumi e corriamo verso la spiaggia. So che dovrei essere felice di stare qui a rilassarmi, ma gli scugnizzi da inseguire con la protezione solare, ora sono tre. Realizzo di essere nella stessa situazione degli anni passati, quella in cui li imploro di proteggersi con la crema, ma inaspettatamente, i bambini si fermano e fanno dietro-front. Mi raggiungono e dicono:

“Mamma vogliamo fare il bagno, puoi metterci la crema?”

“Ma certo.” rispondo soddisfatta.

Li ricopro con la Lozione SPF50 Kids e vedo Mitch che mi guarda a bocca aperta. Quando i bimbi si allontanano per raggiungere il mare, lui si avvicina e mi chiede:

“Cosa hai fatto ai miei figli?”

Un incantesimo.

“Sarà stata la settimana che ci siamo presi senza di te. Quando si dice: dare il buon esempio…”

“Si sono addirittura offerti di mettere la crema! Non so come hai fatto, ma complimenti amore!” dice schioccandomi un bacio prima di raggiungere i bambini.

Okay, ammetto di aver barattato tanta disciplina in cambio di due pacchetti di patatine, ma questa è una cosa che rimarrà tra me e i marmocchi.

“Mitch, ti sei messo il solare?” gli chiedo mentre stendo l’asciugamano sul lettino.

Lui mi guarda con quell’espressione da uomo duro che non deve chiedere mai, apre le braccia e dice:

“Non mi sono mai scottato, sono già abbronzato e sono di carnagione scura, stai tranquilla.”

Nient’altro?

Lo lascio con i bambini, applico Sol Struck, il mio attivatore, la protezione SPF 30 Spray continuo Premium Coverage e mi sdraio al sole. Ancora non mi sembra vero di stare qui a fare niente.

“Mamma aiuto…”

Mi alzo di scatto dal lettino e guardo l’orologio: quanto ho dormito? Ho lasciato la banda bassotti senza di me per tre ore e stanno chiedendo il mio aiuto. Cosa diavolo è successo? Mi strofino gli occhi sperando di riprendere un’aria vigile e li raggiungo sulla riva. La scena che ho di fronte è tanto drammatica quanto comica: Mitch è steso sulla sabbia dolorante, rosso come un gamberone e con l’espressione di chi ha un disperato bisogno di aiuto.

“Olivia ti prego non dire niente…”

Un bel te l’avevo detto ci starebbe eccome.

“Io sono tranquilla tesoro, ci mancherebbe, hai detto tutto tu: non mi sono mai scottato, sono già abbronzato e sono di carnagione scura, quindi, qual è il problema?” chiedo ironica.

“Mamma non lo vedi che ha un’ustione di primo grado sulle spalle!” interviene Camilla preoccupata.

Anche il resto non sta benissimo…

“Papà, anche la faccia è un po’ bruciacchiata.” precisa Giacomo.

Appunto.

L’uomo che non deve chiedere mai, sta implorando un’ambulanza per il reparto ustioni. Se non altro sapranno riconoscere al volo il codice da assegnargli: rosso, come lui. Ma credo che anche stavolta toccherà a me salvargli la vita… con qualcosa di verde.

“Olivia, fa qualcosa!”

“Prima o dopo averti detto che il sole va maneggiato con cautela?”

“Prima sarebbe meglio, vado a fuoco!”

Immaginavo che sarebbe successo, ecco perché ho portato con me Aloe Freeze Spray Gel di Australian Gold che dona un’immediata sensazione di freschezza e aiuta la pelle irritata a normalizzarsi velocemente grazie ai suoi componenti idratanti, nutritivi e lenitivi.

“Che cos’è quello?” chiede terrorizzato.

“Un prodotto che ti farà stare subito meglio, e questo invece lo metterai dopo la doccia, sempre che tu riesca a sopravvivere…” dico ironica mentre gli mostro Soothing Aloe Gel, il doposole decongestionante.

Ora che è immobile sotto le mie grinfie, capisco che Mitch non ha via di uscita, questa volta dovrà starmi a sentire:

“I danni provocati dal sole possono essere molto pericolosi, sono sicura che questo ti servirà di lezione. Adesso avrai capito che non importa se hai una carnagione scura, o se sei già abbronzato, la protezione solare non è qualcosa che puoi decidere se mettere oppure no…”

“La protezione è obbligatoria.” conclude severa Camilla.

“Lo sanno anche i bambini!” aggiungo io rincarando la dose.

“A proposito mamma, le patatine che ci hai promesso per farti fare bella figura con papà?” chiede Giacomo impaziente.

Sapevo che di lui non potevo fidarmi, ora sono diventata rossa anch’io.

“Quali patatine?” chiede Mitch divertito.

Se non altro, la voglia di ridere non gli è passata.

“È una lunga storia tesoro… te la racconto domani…”

CONTINUA…

AUSTRALIAN GOLD

AUSTRALIAN GOLD

Australian Gold

Tan: AUSTRALIAN GOLD