To top
5 Mag

Buon viaggio

"Buon viaggio, che sia un'andata o un ritorno, che sia una vita o solo un giorno, che sia per sempre o un secondo. L'incanto sarà godersi un po' la strada, amore mio comunque vada, fai le valigie e chiudi le luci di casa. Coraggio, lasciare tutto indietro e andare, partire per ricominciare. Non c'è niente di più vero di un miraggio e per quanta strada ancora c'è da fare, amerai il finale. Chi ha detto che tutto quello che cerchiamo non è sul palmo di una mano e che le stelle puoi guardarle solo da lontano? Ti aspetto dove la mia città scompare e l'orizzonte è verticale, ma nelle foto hai gli occhi rossi e vieni male. Coraggio, lasciare tutto indietro e andare, partire...
Continue reading
4 Mag

My first post for Vanity Fair

Compiti per le vacanze: Avrai a tua disposizione la linea completa Herbalife Skin, dovrai provare ogni singolo prodotto e, dopo un paio di settimane di trattamenti, scriverai una recensione evoluta. E quando il risultato è una pelle da favola, l'articolo in questione non poteva che essere una favola. Scritta a modo mio, una sceneggiatura diversa dai soliti standard. Avete voglia di leggerla? Potete farlo su Vanity Fair dove è stato pubblicato il mio articolo. Inutile dirvi che ogni singolo membro di questo kit completo per la cura profonda della pelle è ottimo, il viso è più luminoso, perfettamente idratato, tonico. Per saperne di più: Herbalife Skin: per una pelle da favola. Fatemi sapere che ne pensate ;-) ! Homework: You'll have the...
Continue reading
30 Apr

Dur dur d’etre bebe

È difficile essere un bambino. Non fare questo, non fare quello, vieni qui, non toccare, lavati i denti, pettinati, non metterti le dita in bocca - specie dopo averle messe nel naso. - I grandi sono più fortunati, è inutile negarlo, possono stare svegli fino a tardi, non devono studiare e neanche fare i compiti, possono mangiare quello che vogliono e quando vogliono, fare ciò che pare a loro senza chiedere il permesso a nessuno. Quella si che è vita! Forse è vero che hanno anche qualche dovere, il lavoro ad esempio, ma serve solo perché si passino le giornate, senza quello si annoierebbero a morte. E i problemi? Li vedono sempre più grandi di quello che sono in realtà....
Continue reading
27 Apr

Grand Budapest Hotel

Quando organizzi un viaggio, la prima cosa da fare è scegliere una location. La fase successiva prevede di prenotare l'albergo. Dopodiché, l'eccitazione sale, prepari le valige e via, si parte. Puoi averne girati tanti, ma quelli perfetti, sotto ogni punto di vista, si contano sulle dita di una mano e le situazioni tipiche sono sempre le stesse, quasi ci fosse un copione scritto che non cambia mai. L'arrivo in albergo. L'auto si avvicina all'ingresso, ci sei. Ad accoglierti, un paio di persone che ti aprono la portiera e scaricano il bagaglio. Vai al banco della reception e ti presenti. Quando arrivi in albergo, i casi sono due: o sei stanco morto o tremendamente arrapato, in entrambi, non è questo il momento di...
Continue reading
20 Apr

L&B: Life and breakfast

Hai presente quando sei fuori casa, vai a dormire affamata e non vedi l'ora che sia mattina per fare colazione? T'infili nel letto e lasci addirittura le finestre aperte perché vuoi che sia la luce dell'alba a svegliarti per darti il segnale: "Ehi ragazza, sveglia! È giunta l'ora di correre di sotto!" Ti precipiti nella sala della colazione, davanti a te c'è un buffet gigantesco, imbandisci il tavolo che ti hanno assegnato con ogni ben di Dio, ordini qualcosa di caldo e cominci a mangiare. Quella fame che la sera prima non ti lasciava chiudere occhio, pare sia svanita nel nulla, hai sopravvalutato la capienza del tuo stomaco e gran parte di ciò che avevi deciso di papparti resta lì, nel...
Continue reading
11 Mar

Concetto: PR

Puoi essere carino, educato, intelligente e anche vestito bene, ma se non conosci la gente giusta a certi eventi non solo non entri, ma manco t'invitano. Davanti ai locali, tutti gli altri hanno via libera, tu, invece, hai il buttafuori che ormai fiuta la tua vicinanza e scuote la testa ancora prima di vederti alla porta. E dopo anni spesi a collezionare figure di cacca, inizi a farti qualche domanda. Se quello che ti manca è solo il lasciapassare, allora devi conoscere il "buttadentro", il PR, che in teoria è solo quello che gestisce le Pubbliche Relazioni, ma in pratica è il "ti PResento chi può aPRirti le PoRte del PaRadiso". Non è solo la versione 2.0 di San Pietro con il...
Continue reading
5 Mar

What would you like to be when you grow up?

Dopo "come ti chiami?", quello che si chiede ai bambini è "cosa vuoi fare da grande?" E la conversazione poi finisce lì perché loro si annoiano da morire, ma a quella domanda rispondono sempre, senza nessuna esitazione. Hanno le idee chiare, sono proprio convinti che riempiranno il mondo di astronauti, piloti, dottori, dottoresse, attori, cantanti e ballerine. Di fare carriera non gliene frega una cippa, hanno altre preoccupazioni, pensano alla riscossa delle Tartarughe Ninja, a mettere insieme un po' di amici per riunirle tutte e quattro e farle combattere, pensano a come vestire Barbie per il matrimonio, dopo essersi liberate di Skipper che è più giovane e aver incastrato Ken in un rapporto a due. Le cose si complicano solo dopo...
Continue reading